337 MOTO GUZZI Moto

MOTO GUZZI

Nella primavera 1921, fu fondata l'impresa italiana Moto Guzzi da Giorgio Parodi e dal suo amico Carlo Guzzi. Rispettivamente pilota e tecnico di aviazione, i due costruirono in una cantina il loro primo prototipo: il GP. Provenendo entrambi dall'aviazione, i due svilupparono il tipico logo della società - un'aquila dalle ali aperte - alludendo a questo mondo. La compagnia raggiunse la popolarità soprattutto grazie ai successi delle Moto Guzzi nelle corse sportive. Moto Guzzi vinse per esempio il campionato europeo dei 500 cm³ del 1924. Le Moto Guzzi erano apprezzate soprattutto per la loro affidabilità, dimostrata anche da un viaggio in moto dall'Italia al Circolo Polare. Da allora, il modello Moto Guzzi GT venne soprannominato "Norge". Questo leggendario modello Moto Guzzi si può comprare ancora oggi in Svizzera come occasione di seconda mano. Nel 1934, la popolarità di Moto Guzzi fu tale che la società divenne la più grande casa di produzione di moto italiana. Dopo la seconda guerra mondiale, Moto Guzzi si concentrò per un periodo nella vendita di due ruote convenienti, in vendita presso tutti i rivenditori selezionati Moto Guzzi. Modelli come il Guzzino 65 o il Cardellino ottennero così un enorme successo sul mercato. Una volta calata la domanda di piccoli modelli, Moto Guzzi si concentrò di nuovo sulla produzione di versioni più grandi. Da quel momento nacque una serie di motori monocilindrici a quattro tempi di cui furono dotati i modelli Airone, Galletto e Falcone. Moto Guzzi fu poi acquistata dal gruppo Piaggio. L'acquisizione non implicò però nessuna rottura per il marchio. Volete cercare una Moto Guzzi di seconda mano o vendere il vostro usato Moto Guzzi? Vi trovate nel posto giusto!