Veicoli a gas naturale: un’alternativa sottovalutata

Pochi distributori, gas pericolosi e offerta limitata: sono numerosi i pregiudizi nei confronti dei veicoli a gas naturale. Oggi esistono circa 150 distributori di gas naturale in Svizzera. Tuttavia, il motore di un’auto a gas naturale è a doppia alimentazione e può quindi funzionare anche a diesel o benzina. Ciò significa che è possibile rifornirsi anche presso le normali stazioni di servizio. In confronto agli altri carburanti, il gas naturale è molto economico. Inoltre, agevolazioni fiscali e assicurative offrono un’ulteriore possibilità di risparmio. AutoScout24 risponde alle domande ancora aperte sulle auto a gas naturale.

Come funzionano le auto a gas naturale?

Le auto a gas naturale funzionano fondamentalmente come le auto a diesel o benzina. Infatti, come nei veicoli a diesel o benzina, il motore funziona a combustione. Invece della benzina, vengono bruciati gas naturale (Gas Naturale Compresso - GNC) e aria.
Oggi la maggior parte delle auto a gas naturale dispone di doppia alimentazione, ovvero è dotata di un serbatoio per il gas naturale e uno per la benzina. Appena il serbatoio del gas naturale si svuota, il motore passa automaticamente a quello della benzina.

Il gas naturale è un gas combustibile che si trova in natura ed è ricavato dal sottosuolo. Il gas naturale è composto per il 90% da metano e viene estratto dalla terra attraverso dei pozzi. Inoltre, il metano viene generato anche sulla superficie terrestre durante i processi di fermentazione. Ciò accade ad esempio negli impianti di depurazione e negli allevamenti di bestiame (biogas).

Qual è la differenza tra gas naturale e biogas? Qual è la relazione esistente tra gas naturale e biogas?

Gas naturale e biogas si differenziano solo per la loro origine, in quanto si tratta in entrambi i casi di metano (CH4). Il gas naturale è una fonte di energia fossile originatasi sotto la superficie terrestre nell’arco di milioni di anni. Avendo una disponibilità limitata, prima o poi questa risorsa potrebbe esaurirsi. Il biogas, invece, può essere prodotto dai rifiuti biogeni ed è quindi una fonte di energia rinnovabile a ridotto impatto climatico che può essere immessa nella rete del gas.

Chi rifornisce la propria auto con gas naturale in Svizzera, immette automaticamente nel serbatoio il 10% di biogas. Presso alcuni distributori di gas naturale è già possibile scegliere individualmente la percentuale di biogas; di conseguenza aumentano i costi aggiuntivi.

Come e con cosa rifornisco un’auto a gas naturale?

Il rifornimento dei veicoli a gas naturale non è molto diverso rispetto alle auto convenzionali a diesel o benzina. La differenza più grande sta nel fatto che il gas naturale non è un combustibile liquido, bensì gassoso. La durata del rifornimento è pressappoco la stessa per la benzina o il diesel.

In Svizzera esistono oggi più di 150 distributori di gas naturale, piuttosto diffusi anche in tutta Europa. Tuttavia, per i viaggi a lungo raggio è necessario pianificare bene l’itinerario.

La maggior parte delle auto a gas naturale dispone anche di un serbatoio per la benzina: appena il serbatoio del gas si svuota, il motore passa automaticamente alla benzina. In questo modo le auto a gas naturale a doppia alimentazione, ovvero con due serbatoi, possono anche essere rifornite con benzina.

Quanto costa fare rifornimento di gas naturale?

Il gas naturale e il biogas (GNC) si calcolano in chilogrammi. Un chilogrammo di GNC fornisce l’energia di 1,5 litri di benzina. Per evitare di dover fare ogni volta una conversione, nella maggior parte delle stazioni di servizio il prezzo viene equiparato a quello della benzina e può essere confrontato direttamente con i prezzi della benzina.

Rispetto alla benzina o al diesel, il gas naturale consente di risparmiare circa un quarto dei costi derivanti dal rifornimento di carburante. Ciò è dovuto soprattutto al fatto che la Confederazione incentiva i carburanti ecologici. In questo modo si riducono le imposte sugli oli minerali applicate al gas naturale. Il biogas è esente dall’imposta sugli oli minerali.

Numerose aziende di approvvigionamento di gas naturale supportano chi acquista veicoli con motori di questo tipo. Inoltre, in alcuni cantoni l’imposta di circolazione è più bassa per i veicoli ecologici; talvolta questi ne sono completamente esenti. Infine, diverse compagnie assicurative concedono degli sconti. Tutto ciò consente di disporre di un potenziale di risparmio significativo.

Prezzi del gas naturale per ogni stazione di servizio:

È disponibile una vasta gamma di auto a gas naturale?

Al momento non è ancora disponibile una vasta gamma di auto a gas naturale franco fabbrica. L’offerta su AutoScout24 comprende ad oggi 35 modelli. Oltre alle automobili già dotate di un serbatoio per il gas naturale franco fabbrica, alcune vengono convertite a gas.

Quanto costa un’auto a gas naturale?

I costi di un’auto a gas devono assolutamente essere calcolati nel loro insieme. Nonostante il prezzo d’acquisto di un veicolo a gas naturale possa essere più elevato rispetto a quello di un veicolo a benzina o a diesel dello stesso tipo, le auto a gas naturale possono rivelarsi economicamente vantaggiose nel lungo termine.

Non solo i costi del carburante possono essere fino a un quarto più bassi rispetto a quelli di diesel e benzina, ma anche le imposte di circolazione ridotte costituiscono un ulteriore vantaggio. Numerosi cantoni premiano l’acquisto di veicoli ecologici fissando imposte di circolazione più basse per i veicoli con carburanti alternativi.

Inoltre, alcune compagnie assicurative concedono sconti sulle assicurazioni per i veicoli a gas naturale.

Le auto a gas naturale sono pericolose?

Ancora oggi, le auto a gas naturale vengono spesso considerate pericolose. Molte persone temono la fuoriuscita di gas e i rischi correlati. I serbatoi dei veicoli a gas naturale sono tuttavia tra i componenti più sicuri dell’auto e sono sottoposti a uno specifico controllo di omologazione. I serbatoi resistono a una pressione d’esercizio molto maggiore rispetto a quella prestabilita di 200 bar.  Inoltre, elementi di sicurezza proteggono il serbatoio del carburante da fuoco e sovrapressione. Semmai si dovessero verificare tali eventualità, il gas verrebbe scaricato in modo inoffensivo. In caso di incidente, il serbatoio è l’elemento più stabile dell’auto. Di conseguenza, i veicoli a gas naturale non sono più pericolosi di quelli a benzina.

Le auto a gas naturale sono sostenibili?

Le automobili a gas naturale emettono un terzo di CO2  rispetto alle auto a benzina dello stesso tipo. Inoltre, in Svizzera al gas naturale viene sempre mischiato almeno il 10% di biogas. In alcune stazioni di servizio è già possibile aumentare individualmente la percentuale di biogas. Con il 100% di biogas le emissioni di CO2 sono quasi pari a zero.

I veicoli a gas naturale diffondono una minor quantità di sostanze inquinanti nocive per l’ambiente e la salute, come le polveri sottili, rispetto ai motori a benzina o a diesel.

Qual è la differenza tra gas naturale (GNC) e GPL?

Oltre alle auto a gas naturale vi sono anche auto alimentate a gas liquido, il cosiddetto gas di petrolio liquefatto (GPL). In Svizzera il numero di queste auto è molto limitato, poiché i produttori non vendono più automobili nuove alimentate a gas liquido.

Vale la pena comprare un’auto a gas naturale?

Vale assolutamente la pena informarsi sulle auto a gas ed eliminare i pregiudizi a riguardo. Chi ha un distributore di gas naturale nelle vicinanze e può fare ogni tanto delle deviazioni per fare rifornimento, può prendere in considerazione questo tipo di veicolo. A causa del prezzo di acquisto elevato, un’auto a gas naturale conviene solo se viene rifornita sistematicamente con gas naturale. Grazie alla doppia alimentazione l’auto può anche essere rifornita con benzina o diesel, rinunciando però in questo modo ai vantaggi economici ed ecologici che essa presenta. Non c’è ragione di temere di non trovare la stazione di servizio di cui si ha bisogno. Per chi cerca un veicolo il più sostenibile possibile, l’auto a gas naturale, che può essere alimentata anche a biogas, rappresenta sicuramente la soluzione più adatta.